lunedì 4 febbraio 2008

Arroz al horno e Crema Catalana


Sento già la voce di Brontolo, "ma questo non è il vero arroz al horno..l'arroz al horno è un'altra cosaaa" gne gne gne; verissimo, questa è la mia versione di arroz al horno, fatta con quello che c'avevo in casa e senza costicine (che non amo), morcilla (una specie di salsiccia di sanguinaccio), e con la carne e il "caldo" (o brodo) di pollo invece che manzo;
insomma una versione un po' delicata dell'arroz al horno tipico di Valencia, un integralista magari innorridirebbe, poco male, è stato scofanato lo stesso;
Dunque, ingredienti fonamentali sono: il riso, un buon riso valenciano, i ceci e lo zafferano, magari comprati al mercato di Valencia (ancora un po' e mi portavo anche l'acqua da là :-) )..e questi non si toccano, poi vedete voi come volete realizzarlo..io ho trovato in rete parecchi spunti, da wikipedia, al sito dell'arroz al horno, al blog cocina

Ingredienti:
- 500gr di riso
- 250gr di ceci (precedentemente ammollati)
- 350 gr di pollo
- 1,5 lt di brodo di pollo
- 1 testa di aglio intera
- zafferano
- 4-5 fette di pancetta spesse 4mm
- pimentón
- sale
- olio d'oliva
- una patata
- un pomodoro o pomodorini

Procedimento: preparare in anticipo i ceci ammollati in acqua per 8 ore, quindi scolarli; e il brodo di pollo con verdure (cipolla, carote, sedano);
Scaldare in una casseruola capiente un po' d'olio d'oliva, (meglio molto meglio se usate una Cazuela de barro , coì poi potrete trasferirla direttamente in forno) e soffriggeteci la testa d'aglio, lasciar insaporire un po', quindi lasciarla da parte;
Prendere la carne di pollo, tagliarla a pezzetti, e farla soffriggere nell'olio all'aglio insieme alle fette di pancetta.
Togliere le fette di pancetta, lasciarle da parte per dopo;
Tagliare la patata a fette, ed unirla alla carne di pollo, aggiungere lo zafferano, il pimenton e salare; cuocere il tutto finchè la patata sarà dorata, a questo punto togliere le fette di patata e metterle da parte;
Aggiungere il riso, farlo insaporire per pochi minuti, quindi versare il bordo preparato e i ceci, mettere al centro la testa di aglio, ricoprire il tutto con le fette di pancetta, le fette di patata e le fette di pomodoro; Infornare a forno preriscaldato a 180°, finchè il brodo si sarà assorbito del tutto.



ingredienti per 6 coppette:
1lt di latte
6 tuorli d'uovo
200 grammi di zucchero
6 cucchiai di zucchero per la copertura
50gr di maizena
la buccia di un limone (e/o di arancia)
una piccola stecca di cannella

procedimento:
Portare ad ebollizione il latte con la buccia di limone (ricavata con il pelapatate) e il pezzo di stecca di cannella;
togliere dal fuoco, filtrare e far raffreddare.
Sbattere i tuorli con lo zucchero finchè saran chiari e spumosi, quindi unirli al latte (tenerne da parte una tazzina che servirà a far sciogliere la maizena);
Portare la casseruala (meglio se di rame) con il composto di uova e latte sul fuoco basso e mescolare di continuo, finché la crema inizierà ad addensarsi;
aggiungere pian piano la maizena stemperata nel latte, e continuare a mescolare finchè la crema si sarà addensata e avrà preso un bel colore giallo (ci vogliono più di 10 minuti);
Versare nelle coppette, preferibilmente basse e larghe, e far raffreddare prima di lasciarle in frigo per 2-3 ore;
Togliere dal frigo la crema poco prima di portarla in tavola, perchè dovrà essere ben fredda, quindi procedere alla bruciatura dello zucchero:
spargere un po' di zuccero sopra alla crema su ogni coppetta, e con il cannello o il ferro apposito, bruciare lo zucchero, quest'operazione va fatta velocemente cercando di non far scaldare la crema, il risultato sarà sopra un disco di caramello croccate, sotto la crema fredda profumata al limone e cannella.

11 commenti:

plumcake ha detto...

Buonissssssssimo!
io lo so ....

giulia ha detto...

Buono! Trovo tutto splendidamente gustoso :)
la crema poi... ufh, ho avuto un calo di zuccheri!!!
Baci giulia

isabilla ha detto...

ehi tu plumcake, svela la tua identità nascosta, altrimenti la mia cucina sarà chiusa per te venerdì sera :-Pppppp

isabilla ha detto...

ciao giulia, ma grazie :)
ho appena visto i tuoi gnocchi agli spinaci, sai che avevo anch'io una mezza idea di farli? rielaborando la ricetta degli gnocchi di ricotta http://isabilla.blogspot.com/2007/09/gnocchi-di-ricotta-veloci-veloci.html

Monique ha detto...

bentornata!!!buonissima la crema catalana...sai che però non si vede l'intestazione del blog?

Alex e Mari ha detto...

Ottimo menu spagnolo! Proprio ieri sono stata in un ristorante spagnolo, ma ho resistito alla tentazione della crema catalana :-((
Bello il nuovo header! Ciao, Alex

marcella candido cianchetti ha detto...

buona giornata

lamamma ha detto...

ho visitato questo blog in un orario decisamente controindicato: adesso ho lo stomaco che grida vendetta!
che acquolina!
grazie per la visita nella nostra paginetta.

Raidne ha detto...

Riso alla valenciana o riso camminato :) l'ho mangiato a Valencia in versione veg cucinato dalla adorabile moglie di mio cugino!!! Veramente delizioso!!!

sciopina ha detto...

il riso al forno...divino..
hai fatto proprio un bel giretto cultural-gastronomico..
a presto
sciopina

Dott Matteo Cisilino ha detto...

esprimo il mio apprezzamento alle golosità isabilliane con un'onomatopea :"yummiii"